Premio per la sostenibilità Coop 2019 – I tre nominati

Per la sette volta conferiamo insieme a YES il Premio per la sostenibilità Coop alla mini impresa fondata da alunni che presenta il progetto più sostenibile. Quest’anno gareggiano i team di «Bee Better», «CleverCork» ed «ediStraw».

Oltre 1000 alunni dai 16 ai 20 anni di età hanno preso parte al «Company Programme 2019» fondando una mini impresa con il sostegno del loro insegnante e di un programme manager di YES. Nel giro di un anno, i giovani hanno sviluppato e realizzato prodotti innovativi, stilato piani aziendali e svolto un’attività da vera azienda. Sono nate così circa 200 microimprese, delle quali abbiamo nominato tre progetti che si sono distinti nel campo della sostenibilità.

Uno dei seguenti progetti realizzati da giovani si aggiudicherà il 25 maggio il Premio per la sostenibilità Coop 2019.

Team BeeBetter

Il nome della mini impresa «BeeBetter» rimanda all’origine biologica e sostenibile dei suoi prodotti. La squadra propone infatti panni in cera d’api come alternativa alle comuni pellicole salvafreschezza in plastica. Questi panni, realizzati in cotone e rivestiti con cera d’api, sono riutilizzabili per un periodo che va dai due ai tre anni. Oltre a questo impegno a favore del riutilizzo, la collaborazione con la fondazione MBF di Frick dimostra anche l’impego sociale del team.

«BeeBetter è sinonimo di sostenibilità, impegno sociale e utilità pratica.»

Team CleverCork

L’obiettivo della mini impresa «CleverCork» della Scuola cantonale di Wohlen è l’impiego versatile del sughero per sensibilizzare alla sostenibilità. Per questo motivo propongono tre prodotti realizzati in sughero riciclato: una chiavetta USB, un astuccio e una custodia per Airpod. Mediante il cosiddetto «upcycling» di tappi di sughero usati, i giovani intendono dimostrare la versatilità del sughero.

Oltre alla sostenibilità, il team punta anche all’impegno sociale. I prodotti vengono infatti realizzati dallo stesso team oppure presso il laboratorio protetto Integra di Wohlen.

«CleverCork diffonde il sughero come materiale e sensibilizza alla sostenibilità.»

Team ediStraw

on «ediStraw», il team della Scuola cantonale Alpenquai di Lucerna svolge un ruolo di precursore. Le loro cannucce non solo sono riciclabili, ma anche commestibili. Per questo il nome della loro azienda contiene anche il termine inglese «edible», ovvero commestibile. La cannuccia commestibile non si scioglie nella bevanda per 60 minuti e ha un gusto neutro. Dopo l’uso può essere compostata oppure mangiata.

Ma il team di «ediStraw» non punta solo al gusto, ma anche alla tutela ambientale. Per questo motivo le cannucce sono composte in prevalenza da fibre di mele, un prodotto di scarto proveniente dalla produzione di mosti e succhi di mela.

«ediStraw è un connubio tra gusto e tutela ambientale.»

Consegna del premio il 25 maggio

Venerdì 24 e sabato 25 maggio 2019, tutti e 25 i team nominati per il Premio nazionale YES presenteranno nella stazione centrale di Zurigo prodotti, servizi e politiche aziendali, oltre a gareggiare per il premio principale e per molti altri premi. Venite a visitarci per conoscere i tre team nominati per il Premio per la sostenibilità Coop e le loro idee.  

Il «Company Programme» di YES

YES è un’organizzazione senza scopo di lucro attiva in Svizzera da oltre 15 anni. L’obiettivo di YES è quello di permettere agli allievi di mettere in pratica il pensiero imprenditoriale. Per questo YES si impegna anche a favore delle mini-imprese con il cosiddetto «Company Programme». Dal 2013 conferiamo, nel quadro del «Company Programme» del nostro partner YES, il Premio per la sostenibilità Coop.

Fatti su questo tema

Es ist ein Fehler aufgetreten!
Die Daten konnten nicht abgerufen werden, bitte laden Sie die Seite erneut.